Europee 2009. Per la Democrazia.

Per una lista unica della sinistra

Elezioni, dove rompere l’uovo?

with 2 comments

di Guglielmo Ragozzino

Parlava Paul Ginsborg alla Casa del popolo di via S. Bartolo a Cintoia, Firenze. Cercava di spiegare perché sia necessaria una lista unica per le elezioni europee. Raccontava di avere vissuto con grande disagio una diatriba nella sinistra americana, divisa tra un partito comunista e due partiti socialisti trotzkisti, a loro volta in inconciliabile disaccordo sul sostegno da offrire a Timor est. Da grande storico delle cose italiane, Paul era a conoscenza della suscettibilità nazionale e aveva cercato un esempio agli antipodi, ma era chiaro cosa intendesse.

A me (scriverò in prima persona singolare, contro l’uso) e a un mio amico da sempre, del tutto fuori dai giochi politici, ma importante nella società civile e arrivato da lontano per rendersi conto direttamente dello stato delle cose, le parole dello storico richiamarono la controversia, sfociata in guerra accanita, tra Lilliput e Blefuscu sul modo di aprire l’uovo da bere, rompendo il guscio dalla parte grossa o da quella piccola. Una vera e propria guerra di religione, come ci ha raccontato Lemuel Gulliver, il più grande inviato di tutti i tempi. So che questo esempio verrà accantonato dal ceto politico dei partiti di sinistra con un senso di fastidio, se mai ne verrà a conoscenza. E’ovvio che il guscio si rompe dalla parte…. Già, da quale parte si rompe il guscio senza urtare l’ortodossia? E qual è l’ortodossia? Leggi il seguito di questo post »

Written by perlademocrazia

12 marzo 2009 at 11:37

Pubblicato su Uncategorized

L’assemblea di Firenze chiede una “moratoria” sulla liste della sinistra e propone due Forum sulla crisi dell’economia e della democrazia

with one comment

250 persone hanno partecipato sabato 7 marzo a Firenze, alla Casa del popolo di San Bartolo a Cintoia, all’assemblea promossa dall’appello “Per una lista unica della sinistra” alle elezioni europee. Rispondendo all’invito, diversi rappresentanti delle forze politiche hanno partecipato all’incontro – Maurizio Acerbo per Rifondazione comunista, Fabio Roggiolani per i Verdi, Arturo Scotto per Sinistra democratica, Nichi Vendola per il Movimento per la sinistra, , insieme ad altri esponenti politici.

La richiesta – sottoscritta finora da oltre 2000 persone – di una lista unica alle elezioni europee è stata sostanzialmente respinta dai responsabili dei partiti e delle forze della sinistra, che hanno ribadito la diversità dei progetti politici in campo. Ma la richiesta di unità è stata lanciata con ancora maggior forza dalle esperienze di tutta Italia presenti a Firenze, che esprimevano pratiche di lavoro unitario nella società civile e hanno dato vita a una discussione appassionata e costruttiva per far uscire i partiti della sinistra da una sterile autoreferenzialità.

A conclusione della giornata, i promotori hanno proposto di inviare una nuova lettera, spedita oggi, a tutti i responsabili dei partiti e delle forze della sinistra per chiedere una “moratoria” di una settimana sulle decisioni relative alle liste. Un ultimo, pressante appello al senso di responsabilità per evitare i rischi dell’astensionismo, della mancata rappresentanza della sinistra a Strasburgo in presenza dello sbarramento del 4%, di un’ulteriore deriva conflittuale della politica italiana.

Si è deciso di tenere aperto il sito www.perleeuropee.wordpress.com come spazio di discussione unitaria, aperto ai contributi di tutti, e di sollecitare il quotidiano “il manifesto” – che ha aperto il dibattito sulla proposta di lista unitaria – a continuare in questo impegno.

Le esperienze che si sono incontrate all’assemblea di Firenze hanno confermato che il lavoro comune – nelle associazioni, nel sindacato, nei comitati locali, nelle scuole e università, nelle campagne dei movimenti – continuerà come in passato, costruendo dal basso una nuova politica per la sinistra. Per dare visibilità politica a questo lavoro comune, e per dare concretezza e contenuti alla discussione e ai programmi per le elezioni europee, i promotori hanno proposto di tenere due Forum – incontri promossi da una varietà di associazioni, campagne della società civile, sindacati, comitati locali – sui due temi centrali della politica italiana ed europea di oggi, in cui coinvolgere i partiti e le forze politiche della sinistra:

– Forum sulla crisi: economia, lavoro, società, ambiente, energia

– Forum sulla democrazia: rappresentanza, partecipazione, diritti, legalità

La possibilità di organizzare i due appuntamenti prima delle elezioni europee sarà verificata nei prossimi giorni con un ampio arco di interlocutori coinvolti. Alcune disponibilità di città ad organizzare le iniziative sono già state manifestate. Invitiamo tutti i gruppi locali e a esprimere il loro interesse e impegno su queste proposte, utilizzando il sito e l’indirizzo mail perleeuropee@gmail.com.

Written by perlademocrazia

10 marzo 2009 at 12:58

Pubblicato su Uncategorized

Lettera ai partiti, post assemblea

with one comment

Alla cortese attenzione dei/delle responsabili di
PRC, PdCI, Federazione dei Verdi, Movimento per la Sinistra, Sinistra Democratica

Carissimi/e,

l’assemblea di sabato scorso a Firenze “Per una lista unica della sinistra alle elezioni europee” ha ribadito la proposta dell’appello firmato in pochi giorni da oltre 2000 persone.

L’appello e l’assemblea hanno dato voce alla richiesta che sale dal basso di una sinistra capace di unirsi per resistere all’offensiva della destra e di rilanciare il progetto di trasfromazione della società.

Vi chiediamo di sospendere per una settimana ogni decisione riguardante la presentazione di liste separate alle elezioni europee e di utilizzare questo tempo per esplorare tutte le possibilità per giungere ad una lista unica.

Ci offriamo come spazio imparziale per la discussione tra di voi, al fine di costruire le condizioni migliori per un confronto sereno e costruttivo nell’interesse della sinistra del nostro paese.

Dobbiamo superare le divisioni e i rischi di un forte astensionismo a sinistra. Dobbiamo rilanciare l’impegno comune su temi decisivi come quelli della crisi economica ed ambientale e i rischi per la democrazia.

L’assemblea ha espresso la volontà, a partire dall’iniziativa dell’appello, di continuare un percorso unitario di confronto in specifici incontri nazionali sui temi appena citati, nonche sul tema della rappresentanza, della crisi e del rinnovamento della politica.

E’ importante raccogliere questa domanda di unità che viene da tanta parte dell’elettorato di sinistra, accantonando divisioni e contrapposizioni che possono essere superate.

Ciò che ci unisce è di gran lunga superiore a ciò che ci divide.

Chiediamo a tutti un gesto di responsabilità.

Cordiali saluti

Written by perlademocrazia

9 marzo 2009 at 15:08

Pubblicato su Uncategorized

Assemblea di Firenze, i file audio da scaricare

leave a comment »

Grazie a Marco Bazzichi, giornalista di Radio Radicale, è possibile ascoltare e scaricare tutti gli interventi tenutisi sabato scorso durante l’assemblea di Firenze.

Buon ascolto

Written by perlademocrazia

9 marzo 2009 at 11:22

Pubblicato su Uncategorized

La relazione introduttiva dell’Assemblea per una lista unica

leave a comment »

di Luigi Ferrajoli

1. Poche parole introduttive sul senso e sul perché del nostro appello per un’unica lista della sinistra alle prossime elezioni europee: un appello che ha raggiunto oltre 2000 adesioni e che vuol essere al buon senso, alla ragione e, insieme, al senso di responsabilità dei vertici dei partiti dalle cui decisioni dipende il futuro della sinistra. Sappiamo che attualmente i gruppi dirigenti dei vari partiti della sinistra sono orientati alla presentazione di almeno due liste. E tuttavia sentiamo il dovere di insistere e di ribadire le ragioni del nostro appello. Che sono molto semplici.

La prima: oggi la sinistra a sinistra del Pd, a causa dello sbarramento del 4%, rischia una sconfitta, e forse la scomparsa, vittima delle sue divisioni, delle sue rivalità interne e della stanchezza e della sfiducia che queste divisioni hanno seminato nel suo elettorato. Leggi il seguito di questo post »

Written by perlademocrazia

9 marzo 2009 at 11:20

Pubblicato su Uncategorized

L’assemblea vista dal Manifesto: «Divisi a sinistra, processo ai partiti»

leave a comment »

di Matteo Bartocci

Paul Ginsborg: «Niente da fare, ma speriamo che prima o poi la lunga lista dei fallimenti si interrompa». Un’assemblea per prendere atto che è stata respinta la proposta (lanciata sul manifesto) di andare alle elezioni insieme e senza candidati degli apparati. Idee per il futuro e preoccupazione per giugno: «Avremo due debolezze contrapposte», «crescerà l’astensionismo. Caduto l’ultimo appello per una lista unitaria Delusione a Firenze. Si pensa al dopo europee.

«Niente da fare, lasciamo che le cose facciano il loro corso. Speriamo che prima o poi la lunga lista di fallimenti si fermi». È chiaro già a metà mattinata, quando Paul Ginsborg lascia l’affollata assemblea fiorentina, che i giochi per le europee sono ormai fatti nonostante la generosità degli appelli come quello pubblicato sul manifesto a favore di una lista unitaria della sinistra. Eppure, dopo decine di interventi tutti molto critici verso i partiti esistenti, la speranza è l’ultima a morire. A Giulio Marcon, uno dei firmatari, non resta che prendere atto chiudendo i lavori che le ipotesi elettorali in campo sono (almeno) due, quella di Prc-Pdci e quella rossoverde che va dai socialisti a Vendola: «Noi non vogliamo né una riedizione dell’Arcobaleno né una terza lista della società civile – spiega Marcon – crediamo che l’unità a sinistra debba essere la stella cometa di tutti, perciò prendiamoci del tempo, facciamo una moratoria di una settimana sulle liste per vedere se la partita è proprio chiusa». È l’ultimo, disperato, appello. Il cerino, ora, torna in mano a Rifondazione. O meglio, alla sinistra tutta. A sentire le decine di interventi di ieri a Firenze ci sono molte ragioni per essere preoccupati. Leggi il seguito di questo post »

Written by perlademocrazia

8 marzo 2009 at 16:44

Pubblicato su Uncategorized

Per un cammino unico della sinistra

leave a comment »

di Giulio Marcon e Mario Pianta

L’idea di una lista unica della sinistra alle elezioni europee, con un passo indietro dei partiti e spazio alle esperienze della società civile, è stata lanciata un mese fa, ha raccolto 2000 adesioni all’appello pubblicato dal manifesto (www.perleeuropee.wordpress.com) e porta oggi centinaia di persone a discutere all’assemblea di Firenze. E’ un risultato inaspettato, che ci sembra importante per tre motivi.

Il primo è che il dibattito sulla proposta di lista unica ha espresso le sensibilità di una sinistra radicata nella società, ha ridato voce a migliaia di persone. Oltre metà degli aderenti all’appello sono elettrici ed elettori convintamente di sinistra ma stanchi di una politica autoreferenziale; molti di questi manifestano un distacco così forte da prendere in considerazione la scelta dell’astensione, in assenza di una lista unica. La discussione ha così illuminato la punta di un ben più grande iceberg astensionista, che rischia di confermarsi come il “primo partito” della sinistra.

Leggi il seguito di questo post »

Written by perlademocrazia

6 marzo 2009 at 16:26

Pubblicato su Uncategorized